venerdì 1 agosto 2008

Un po' di geografia

L’Italia è divisa in 20 regioni. Non 19, 20. Ognuna di esse è dotata di un capoluogo amministrativo. Campobasso è il capoluogo del MOLISE. Non si trova in Basilicata, non si trova in Puglia, non si trova in Calabria. Campobasso si trova in MOLISE. Il Molise è lì:



Lo vedete? Più grande della Valle d’Aosta. Dopo l’Abruzzo, prima della Puglia (O, se venite da sud, dopo la Puglia, prima dell’Abruzzo). Ivi non sorge un agglomerato di antimateria, bensì il MOLISE.
L’italiano medio se (per sbaglio, naturalmente) è stato in Molise, commenterà: “In Molise non c’è niente”. Il medesimo italiano medio, quando visiterà l’Irlanda-la Scandinavia-la Svizzera, o anche semplicemente la Toscana, commenterà: “Ooooohhh… che meraviglia, quale incanto, che bucolici paesaggi d’altri tempi, quanto verde! Oooohhh… i boschi! Ooooohhh… il verde! Ooooohhh… le montagne, le colline, la flora e la fauna!”. Per l’italiano medio, ciò che in Irlanda, Svizzera, Scandinavia, Toscana, si chiama Verde, Boschi, Bucolici paesaggi, Flora, Fauna, Boschi, Colline, in Molise prende il nome di Nulla.
E poi c’è Campobasso. 50000 abitanti, capoluogo. Il quale, pur trovandosi ad essere ubicato fra boschi colline flora fauna ecc. vanta: costruzioni in cemento armato, automobili, un fine centro storico d’epoca medievale, un cinema multisala e uno d’essai, antenne per la ricezione dei canali televisivi, locali dove i giovani, perlopiù abbigliati secondo i dettami delle mode del momento, possono trascorrere il tempo libero sorseggiando bevande alcoliche, qualche locale atto ad accogliere spettacoli di musica dal vivo, un’università degli studi, un teatro di epoca risorgimentale, un conservatorio, uno stadio da 25000 persone, due centri commerciali, tre librerie. Sto scrivendo questo post grazie ad una connessione wireless.
Sarà stata colpa mia e dei pianti greci che hanno accompagnato l’abbandono di Torino, ma vorrei tranquillizzare quanti mi leggono e si preoccupano per le mie sorti. Qui non ci sono lupi che scorrazzano indisturbati, niente uomini con la coppola che si turbano se arriva in città una Maléna, niente donne col catino dei panni in equilibrio sul capo.
Qui Campobasso, Molise, Italia, ventunesimo secolo.

20 commenti:

loretta62 ha detto...

ero convinta che fosse in Basilicata.......

Gatto Silver ha detto...

Ci stanno perfino i Dipietri in Molise

Gatto Silver ha detto...

Cioè, mica solo a Roma ce li abbiamo...

Anonimo ha detto...

il secondo capoluogo di provincia è Isernia!
Però l'italiano medio perchorre qui 50km più meno scarsi a tavoletta sui sali-scendi asfaltati e d'estate roventi e non ti accorgi che quel gap si chiama Molise...
:o)

LoStudente

NonnoInutile ha detto...

Qui abbiamo finito l'aperitivo e siamo ubriachi. Comunque io, già da tempo, decisi di trasferirmi in Molise. Però ero convinto che ci fossero i lupi e le donne col catino...

PaolaClara ha detto...

Peccato davvero non ci siano i lupi... Io mi ti figuravo immersa in un paesaggio alla "Lady Hawke", con cavalieri e magie, strane maledizioni e osterie piene di contadini rissosi e di guardie armate di spada che inseguono il musico criminale...
Un abbraccio dal medievale Piemonte...
Ma dici davvero che il Molise esiste?

Hiraeth ha detto...

"Ecco io Vi mando nel mondo come agnelli in mezzo ai lupi"...Beh mi fa ben piacere che lupi non ce ne siano, è che il trapasso piemontese non sia stato troppo drastico, comunque cavolo se ci sono connessioni wireless direi che il Molise i secoli bui se li è proprio lasciati alle spalle...
Un abbraccio dalla piatta padana infestata da zanzare che paiono elicotteri... :)

LB ha detto...

@Loretta: non è colpa tua. I capoluoghi di regione si imparano in terza elementare. Il fatto è che non li conoscono nemmeno le maestre.

@Gatto Silver: E hai detto poco! Qui si è persone serie e coerenti!

@Lost: Ti vedo preparato. Promosso.

@Nonno: In compenso c'è la neve, quella non è una leggenda metropolitana! ;)

@Paolaclara: Il musico criminale è una figura interessante...

@Hiraeth: mmmh... non troppo drastico... è il caso di riparlarne a settembre, che d'estate sono abituata alla placidità molisana, ma poi... il film festival... i mega aperitivi... H&M... ehm... avevo detto basta! ;)

MARGY ha detto...

OHI!!! PICCHIAMI A SANGUE !!..
allora io ti chiedo UMILMENTE SCUSA!!... spesso il Molise è stato vittima del mio "dimenticatoio".... cioè...lo saltavo sempre e non mi tornavano i conti: "le regioni d'Italia sono 20???...allora perchè ne conto 19 ???..."
che vegogna che sono...lo so!!.. sorry sorry sorry...
Un abbraccio alla regione che non c'è... ma che se manca per davvero, l'Italia NON E'UNA NAZIONE!!

;)

Bk ha detto...

Chi è che non lo conosceva il molise?
gravissimo...

Baol ha detto...

Maddai...ed io che pensavo che fosse una escrescenza del Gargano...:P

Oh...ma non scendi di qualche chilometro più giù?

Un abbraccio

Sejo ha detto...

Rimango convinto che, se dipingessimo ogni facciata d'edificio in colori pastello e obbligassimo i costruttori a costruire solo palazzi art deco, il Molise sarebbe come la Florida.

Anonimo ha detto...

Senti, si sa che il Molise è una di quelle regioni che si dimenticano tutti nell'elenco, come la Basilicata e le Marche!
Anche se ci scorrazzano felici e liberi i Dipietri allo stato brado!
E bon!
(naturalmente però prima o poi si verrà a constatare di persona, e guarda che se becchiamo anche solo una donna col catino....)

Archanto

undulant ha detto...

c'è anche un pezzetto di parco nazionale dell'ABRUZZO!

PaolaClara ha detto...

In effetti, sul musico criminale toccherà scrivere un libro...
Seeee...

Romins ha detto...

ah ah ah...
vorrei ricordarti nella mia immensa cultura di sapere addirittura che San Giuliano di Puglia si trova in Molise in provincia di Campobasso... chissà poi perchè.

ma soprattutto, esiste una Bergamo bassa e una alta... quindi, se esiste Campobasso, dobbiamo immaginarci un Campoalto capoluogo di chissà che regione di tua fantasia?

Anonimo ha detto...

E non bisogna arrivare in Piemonte per scoprire che non si sa dove è Campobasso!!!
Anche in quella regione che ci confina per via dei parchi PNALM
Parco Nazionale Lazio Abruzzo Molise...
Ci vuole serietà...
Ewwiva i campanili.
Arthy

LB ha detto...

@Margy: Vabbè dai, l'alzheimer precoce è perdonato! ;)

@bk: mmmhhh... tutti? Qualche volta anche i molisani se lo dimenticano!

@Baol: si forse me lo vengo a fare un giretto da quelle parti...

@Sejo: dici? Io invece pensavo di adornare i paeselli con lucine e gazebo e farne un piccolo New England (sì, sono schiava di Una mamma per amica! Voglio vivere a Stars Hollow!)

@Archanto: naturalmente, quando volete! E vi vengo a prendere alla stazione col catino in testa!

@Undulant: Chiamasi Parco Nazionale di Abruzzo Lazio e Molise. Per la precisione!

@Paolaclara: te lo scrivo io? Uh, che idea di businness, romanzi a richiesta! Cominciate a inviarmi le trame che avreste sempre voluto leggere!

@Romins: sulla tua sconfinata cultura non avevo alcun dubbio! ;)

@Arthy: vabbuò, che ti vuoi aspettare da quella brutta gente! :p

Sejo ha detto...

Oh beh, se scegli di restare lì, hai ragione tu. Non credo ci siano – ispanici a parte, ma insomma – cittadini della Florida che rimangano in Florida. Solo ultrasettantenni in shorts a quadri e camicie improbabili. Sovente sovrappeso.

LB ha detto...

"Se scegli di restare lì", abbinato al mio nome, si chiama Espressione Ossimorosa. Capisc'ammè! ;)