martedì 1 maggio 2007

1 maggio

Ci sono posti nel mondo in cui scrivere è considerato un lavoro.
Ci sono posti nel mondo in cui fare il giornalista è un considerato un lavoro sfigato per scrittori falliti.

In Italia, dire voglio fare il giornalista è un po' come dire voglio fare la rockstar.

E il concerto del primo maggio anche quest'anno è stato aperto dai Nomadi...(no, non c'entra niente con quello che ho scritto sopra, ma come ignorarlo?)

2 commenti:

casalinga precaria ha detto...

ci sono posti nel mondo in cui scrivere è vietato. perchè in italia no?

Margot ha detto...

Oggi su http://blogspot.com Marot risponde al posto del cuore. Invia le tue lettere d'amore e di pena.