domenica 4 maggio 2008

Ma pensa te

Una sta fuori quattro giorni, e quando torna si ritrova qui. Questo aspirante capoclasse di cui ignoro l'identità mi ha messo alla lavagna fra i cattivi. Vediamo: mi si accusa di avere una mente

Statica. Si, forse quando ero all'università a Pescara e due giorni alla settimana andavo a Roma per il corso di giornalismo e lavoravo la mattina dalle 5:30/6:00 alle 9:00 festivi compresi, forse il mio corpo si muoveva ma la mia mente rimaneva a dormire. Può essere.

Ferma nelle proprie posizioni. Colpevole. Non voglio fare la maestra. Non lo voglio da mai e mai lo vorrò. Voglio scrivere per vivere. Come si fa, per esempio, in America, dove fare lo scrittore barra giornalista viene considerato lavorare e non "yeah, non paghiamo nessuno, ma il nostro giornale barra sito è letto da millemila persone, quindi se hai la passione per la scrittura ti offriamo un'entusiasmante esperienza in un ambiente stimolante, e l'imperdibile opportunità di mettere la firma sotto articoli che saranno letti da millemila persone ma non ti serviranno nemmeno per farti il tesserino!" Sono ferma su questa posizione da quando avevo circa sei anni. Adesso provate a farmi cambiare idea.

Predisposta a richiedere prima diritti di lavoro che a dimostrare le proprie competenze. Si lo ammetto, chiederei uno stipendio. Che volete, quando una è ambiziosa...

Poco predisposta a considerare il proprio stipendio in funzione degli obiettivi da raggiungere. Parliamone. Per me si può fare. Il problema sorge, se la matematica non è un'opinione, quando si tratta di moltiplicare 0 per il numero di obiettivi.

Solitamente convinta di saper fare solo perché conosce la teoria. E' vero. Infatti pensavo di farmi dare un po' di lezioni private di Know-How da lui.

Sia chiaro eh, mi dichiaro colpevole senza vittimismo o risentimento alcuno, anche perché dando una scorsa alle liste mi pare che i miei compagni di gabbio siano tutti gente simpatica. D'altro canto, come disse qualcuno, il paradiso lo preferisco per il clima, l'inferno per la compagnia.

10 commenti:

Sejo ha detto...

Non capisco molto bene il senso di quel sito. Confesso però che non mi sono impegnato granché.
Giusto per dirti che mi ha chiamato una dei destinatari della “tua” email per dirmi d'aver girato il documento a un po' di agenzie di comunicazione.

flessibilieprecari ha detto...

Non faticare troppo sejo, se a certe cose non ci si arriva delle volte, è meglio soprassedere ...

:-)

Scherzi a parte, l'utilità di questo nuovo servizio la capirete solo con il tempo, è una programmazione a lungo termine ...

Come dicevamo ad atipica, non esiste inferno, e neppure paradiso: solo menti frizzanti, e menti addormentate ...

Ma si sveglieranno anche queste.

;-)

Un abbraccio

LB ha detto...

@Sejo: Grazie! Dita incrociatissime!

@flessibilieprecari: avere una mente addormentata a dire il vero sarebbe il mio sogno. Dici che ce l'ho già? Ottimo, allora posso rilassarmi, pensare che è bellissimo fare la maestra per tutta la vita e passare il pomeriggio con la De Filippi.

MARGY ha detto...

mia "ex Proff" futura giornalista sbarra scrittrice, come va??...ops! domanda alquanto fuori luogo!!... :/

mmm..vabbè dai! pensa che...per me sei sempre il top, anche tra i più cattivi sulla lavagna! ;)

flessibilieprecari ha detto...

@lb
contenta tu, contenti tutti.

;-)

Un abbraccio

NonnoInutile ha detto...

Pure tu però, ancora co sta pretesa di essere pagata!
Un abbraccio!

Baol ha detto...

Io manco sto sulla lavagna...

Anonimo ha detto...

miiiii, ci sono anche io nella lista precaria. ma la lista è flessibile? bo. cmq sto comoda nelle definizioni,mi servono per rovesciarle.

cp

azzurra ha detto...

Cioè...sei così FORTUNATA, prendi lo stipendione mega da maestra e vorrsti altro denaro?? sei una vile materialista...
Cmq non tutte le maestre guardano la defilippi...io mi diletto coi film dell'orrore e con south park, mentre ascolto vasco e i metallica....

Molly ha detto...

Good words.